COVID -19: IVA su importazioni di beni necessari al contenimento


Trattamento IVA per le importazioni dei beni necessari al contenimento ed alla gestione dell’emergenza COVID-19 (AGENZIA DELLE DOGANE E DEI MONOPOLI – Circolare n. 9 del 3 marzo 2021)

La legge di bilancio (art. 1, co. 452 e 453, Legge n. 178/2020) ha introdotto novità in materia di IVA applicabile alle cessioni ed alle importazioni di particolari beni necessari al contenimento ed alla gestione dell’emergenza COVID-19.
Alla luce di quanto precisato dal Decreto milleproroghe (art. 3 ter, Legge n. 21/2021 recante conversione in legge del D. L. n. 183/2020) l’Agenzia delle dogane con la circolare in oggetto ha fornito alcuni chiarimenti di carattere operativo per la corretta attuazione delle suddette disposizioni in ambito doganale.
A tal fine ha riportato all’allegato 1 un quadro sinottico del trattamento IVA applicabile, a decorrere dal 1° gennaio 2021, all’importazione di beni necessari al contenimento e alla gestione dell’emergenza COVID-19 soggetti all’aliquota del 5%, evidenziando che, per le operazioni doganali aventi ad oggetto i suddetti beni, è stato integrato in TARIC il Cadd Q102 “Riduzione aliquota IVA per le cessioni dei beni necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (Art. 124 comma 1 del DL 19/05/2020, n. 34 convertito nella Legge n. 77 del 17/07/2020, che ha introdotto il punto 1-ter.1, parte II-bis, Tabella A del DPR 633/72)”.
L’Allegato 2, invece, offre un quadro sinottico dei beni necessari al contenimento ed alla gestione dell’emergenza COVID-19 esenti dall’IVA in base alle disposizioni contenute nella Legge di Bilancio.
Relativamente ai beni compresi nella sezione 2.1, è precisato che è stato associato in TARIC, a decorrere dal 1° gennaio 2021, il Cadd Q103 “Esenzione dall’Imposta sul valore aggiunto ai sensi dell’art. 1, commi 452 e 453 della Legge di Bilancio 30/12/2020, n. 178”, valido sino al 31 dicembre 2022.
Relativamente ai beni elencati nella sezione 2.2, inseriti in TARIC a far data dal 1° gennaio 2021 in conformità al Regolamento di esecuzione (UE) 2020/2159 della Commissione del 16 dicembre 2020, l’esenzione dall’IVA si applica alle importazione effettuate dal 20 dicembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022.
Restano, invece, invariate le indicazioni relative all’esenzione dai dazi doganali all’importazione e dall’IVA concesse, fino al 30 aprile 2021, all’importazione dei prodotti necessari a contrastare gli effetti della pandemia da COVID-19.