Unità da diporto: rimborso della tassa annuale

L’Agenzia delle entrate con il provvedimento n. 125448/2013 ha approvato il modello per l’istanza di rimborso della tassa annuale sulle unità da diporto e ha definito le modalità di pagamento dei rimborsi

Il modello in oggetto è utilizzato per la richiesta di rimborso della tassa annuale sulle unità da diporto versata in misura superiore all’importo dovuto ed è composto dal frontespizio, contenente l’informativa relativa al trattamento dei dati personali, i dati anagrafici del soggetto istante, il codice fiscale del rappresentante, i dati del versamento di cui si chiede il rimborso, i dati dell’unità da diporto cui si riferisce la tassa chiesta a rimborso, la firma del richiedente e l’impegno alla presentazione telematica.
All’istanza di rimborso può essere allegata la copia della licenza di navigazione dell’unità da diporto, cui si riferisce la tassa richiesta a rimborso.
L’istanza di rimborso, unitamente all’eventuale copia della licenza di navigazione, va presentata esclusivamente in via telematica direttamente dai contribuenti abilitati a Entratel o Fisconline ovvero tramite i soggetti incaricati.
Gli utenti del servizio telematico trasmettono i dati contenuti nel modello per l’istanza di rimborso secondo le specifiche tecniche. La trasmissione telematica può essere effettuata utilizzando il software denominato “RimborsoTassaUnitàdaDiporto”, reso disponibile gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate sul sito internet www.agenziaentrate.it a partire dal 18 novembre 2013.
I soggetti incaricati della trasmissione telematica hanno l’obbligo di rilasciare al soggetto interessato un esemplare cartaceo dell’istanza trasmessa nonché copia della comunicazione dell’Agenzia delle Entrate che ne attesta l’avvenuto ricevimento e che costituisce prova dell’avvenuta presentazione. L’istanza, debitamente sottoscritta dal soggetto incaricato della trasmissione telematica e dall’interessato, va conservata a cura di quest’ultimo.